Le muore il figlio e squilla il cellulare

Ha appena visto il figlio, morto in un incidente stradale all’alba del 25 ottobre, all’obitorio del San Raffaele, che il suo cellulare prende a squillare, senza che lei avesse mai dato ad alcuno il suo numero. La signora Rosaria del Carmen Urrutia riceve dunque una prima chiamata dall’impresa Preatoni di Segrate che così si accaparra i funerali. Subito dopo chiamata dello studio Marsi che le fa firmare una delega per seguire la pratica risarcitoria. La donna rifiuterà poi l’assistenza e per questo subirà una richiesta di danni 44mila euro più Iva, cioé il 10 per cento del risarcimento a cui avrebbe diritto, calcolato in 440mila euro. Lo studio ribadisce la correttezza del proprio operato e nega che la penale richiesta ammonti a 44mila euro, anche se è esattamente la cifra indicata nella sua lettera dell’11 dicembre 2009.
I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.