Napolitano «imbocca» il verde Bonelli

Non molti potevano davvero pensare che lo sciopero della fame di Angelo Bonelli (nella foto), presidente nazionale dei verdi, potesse durare così tanto. Trentaquattro giorni senza mangiare. Il digiuno, avviato come segno di protesta per l’assenza di «un’informazione in Italia libera di trattare temi che riguardano la salute e la vita dei cittadini», è terminato ieri. «Di fronte all’intervento del presidente della Repubblica Giorgio Napolitano ho deciso di sospendere la mia protesta. Lo faccio per la sensibilità dimostrata dal presidente della Repubblica e per l’affetto dimostratomi da tanti cittadini».