New York Elicottero caduto La procura di Bologna apre un fascicolo

«Voglio sapere tutta la verità, non è possibile che succedano cose di questo genere. Confido nella sensibilità del ministro Frattini». A sorreggere Silvia Rigamonti, l’unica superstite delle due famiglie stroncate nei cieli di New York, non è solo l’abbraccio dell’onnipresente figlio Davide, «il mio grande amore». Nel giorno del suo ritorno in Italia a tenerla in piedi è la voglia di fare chiarezza sulle cause della morte sabato di suo marito Michele e suo figlio Filippo. Intanto si è mossa la Procura di Bologna che ha aperto un fascicolo contro ignoti, un atto «dovuto» dopo l’esposto presentato dal Codacons.

Commenti