Nomine del Viminale donne alla guida di nove prefetture

Nove donne alla guida di altrettante prefetture in un corposo giro di circa 50 prefetti approvato dal Consiglio dei ministri su proposta di Roberto Maroni. A Reggio Emilia arriva da Benevento Antonella De Miro, mentre a Brescia approda Narcisa Livia Brassesco proveniente da Biella. Cambia il rappresentante del governo a Ferrara dove si insedia Provvidenza Delfina Raimondo finora a Belluno, mentre a Verona la carica tocca a Perla Stancari, fino ad oggi Direttore centrale per i diritti civili presso il Dipartimento delle libertà civili e dell’immigrazione del ministero. A Vibo Valentia e Siena, inoltre, arrivano rispettivamente Luisa Latella e Gerarda Pantalone, fuori ruolo presso la presidenza del Consiglio. Una donna anche alla guida della prefettura di Ragusa, dove arriva da Grosseto Francesca Rita Maria Cannizzo. A Siracusa ecco invece Carmela Floreno, che lascia Enna a Giuliana Perrotta, vice commissario del governo per il Friuli Venezia Giulia.

Commenti