Olanda Gli anti-islam sosterranno il governo

Il centrodestra olandese, uscito vincitore dalle elezioni politiche dello scorso giugno, ha finalmente trovato un accordo per governare. Il partito anti-islamico guidato da Geert Wilders sosterrà dall’esterno con i suoi voti determinanti un esecutivo di minoranza guidato dal leader liberale Mark Rutte e che comprenderà ministri liberali e del partito cristiano-democratico. «È un grande giorno per l’Olanda, ci saranno grandi cambiamenti, anche se non sediamo nel governo partecipiamo appieno alle decisioni e il nostro peso si farà sentire, perché abbiamo molto da dire», ha detto Wilders. Il leader anti-islamico è considerato l’erede politico di Pim Fortuyn, il fondatore di un improvvisato movimento anti-immigrazione assassinato alla vigilia delle elezioni del 2002 che si apprestava a vincere clamorosamente. Secondo alcuni analisti, includendo nella maggioranza un partito che viene bollato come razzista, Rutte punta a renderlo più moderato e responsabile.
I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.