Olanda Tulipani alla camomilla. La Danimarca si fa male da sola

Johannesburg L’Olanda non brilla e nemmeno incanta, annaspa, soffre, ma alla fine batte la Danimarca nel suo esordio mondiale. A spianare la strada ai tulipani la «paperissima» confezionata dal duo Simon Poulsen-Agger, quest’ultimo più vittima che protagonista nella circostanza. Poi il tocco sottoporta di Kuyt nel finale «blinda» i tre punti d’oro per l’Olanda, imbottita di talenti in ogni reparto, meno spettacolare rispetto all’era Van Basten, ma con una naturale predisposizione all’attacco. La Danimarca è squadra solida, forte fisicamente, ma sfortunata. Con un Bendtner brillante, ma non al meglio, la squadra di Olsen non crea una sola occasione da gol dopo lo svantaggio.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti