Opus Dei, massoni e la gaffe di Berlinguer

Luigi Berlinguer scivola sull’Opus Dei. L’ex ministro dell’Istruzione, presidente della Commissione di garanzia del Pd, parlando di massoneria si è lasciato andare a un paragone decisamente infelice: «Chi vuol entrare nel partito – ha detto – deve dichiarare se è iscritto a una società di quel tipo». E quindi ha aggiunto che possono avere la tessera anche gli aderenti ad altre associazioni «come l’Opus Dei, purché si dimostri che queste società non fanno attività di lobby». Opus dei e massoneria sono così finiti sullo stesso piano. In rivolta gli appartenenti all’Opera, dal deputato piddino Giuseppe Lupo alla transfuga Paola Binetti. Il deputato Giuseppe Vaccaro ha chiesto a Berlunguer di chiarire se lui stesso è massone. Altri, come Fioroni, hanno invocato l’intervento di Bersani. Che però chiude secco il caso: «Ora ci sono altri problemi». Sarà anche vero, ma che figuraccia...

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti