Palermo: pittbull azzanna bimbo, indagato il nonno proprietario

Il grave episodio a Palermo. Per fortuna, il piccolo non è in pericolo di vita

È indagato il nonno del bimbo di 6 anni di Palermo rimasto sfigurato dopo essere stato azzannato da un pitbull. L'uomo, pensionato, proprietario dell'animale, è stato interrogato dai carabinieri che stanno cercando di ricostruire la vicenda. Il reato ipotizzato è di lesioni colpose.
Il cane non era legato e si trovava nel giardino della villetta del pensionato, a Carini. Il piccolo, che si trovava lì con i genitori, stava giocando con l'animale quando è stato morso alla guancia destra. Operato all'Ospedale dei Bambini, non è in pericolo di vita.
Il pitbull è rimasto nella custodia dell'indagato. Domani i veterinari della Asl faranno accertamenti sull'animale e ne decideranno la destinazione.

Commenti