Palestrina Evade dai domiciliari per vendicarsi di uno «sgarbo»

È andato a casa di un suo conoscente dopo essere evaso gli arresti domiciliari e lo ha colpito più volte con un coltello, ferendolo. Poi è fuggito, ma è stato individuato e arrestato dai carabinieri della compagnia di Palestrina. Protagonista un giovane di 28 anni con precedenti, di Palestrina, che ha colpito il conoscente, anch’egli con precedenti, dopo un litigio per la mancata cessione di un’autovettura. La vittima, soccorsa dai militari dell’Arma, è stata medicata nell’ospedale di Palestrina per ferite da arma da taglio all’addome e al braccio ed è stata dimessa con una prognosi di 10 giorni. L’aggressore è stato arrestato con l’accusa di tentato omicidio ed evasione e si trova ora nel carcere di Rebibbia a disposizione dell’autorità giudiziaria di Tivoli. Sequestrati il coltello e gli indumenti intrisi di sangue.