Passerella lampo per Pacioli Le riproduzioni a Palazzo Marino

Parlando di proporzione è finito all’Ottogano: poche ore per ammirarlo, il De divina proportione, ha fatto la sua comparsa lampo ieri dalle 18.30 alle 24, per i bibliotecari di Ifla. Poi come Cenerentola via di nuovo nel caveau dell’Ambrosiana. Il manoscritto del 1498 è opera del matematico francescano Luca Pacioli e raccoglie gli studi sulla sezione aurea, compresi disegni commissionati a Leonardo Da Vinci. Per ammirare le sue figure geometriche da oggi ci si può accontentare delle riproduzioni in vendita a palazzo Marino, accanto ai due fogli del Codice atlantico.

Commenti