Passo, trotto e galoppo Cavalcando dai boschi delle Alpi Carniche ai lidi dell'Adriatico

Incontaminate aree protette, spiagge ancora deserte che si allungano per chilometri, dolci colline e pinete silenziose: il Friuli Venezia Giulia invita a programmare tranquille escursioni a cavallo scegliendo di posare lo sguardo sull'orizzonte infinito dell'Adriatico o su creste che superano i 2.000 m. Bei panorami sul Golfo di Trieste, bianchi Camargue allo stato brado, canto di uccelli e vento tra i canneti accompagnano il passo nella Riserva Naturale Foce dell'Isonzo, mentre a Lignano il relax delle Terme si alterna al piacere delle cavalcate al tramonto in riva al mare. Aziende agricole, locali tipici, ville storiche, castelli e antichi borghi interrompono il trotto nel cuore della regione tra i monti della Carnia o lungo le Ippovie della Valle del Cormor: 30 km di strade sterrate vietate alle auto da Buja a Udine, in un paesaggio di morbidi saliscendi, con tanti pannelli informativi lungo il percorso. Informazioni: www.turismofvg.it, tel. 800.016044.

Commenti