Più votanti che iscritti nel Pd calabrese E scoppia la polemica

In Calabria i congressi di circolo del Pd per le elezioni del segretario innescano sospetti e polemiche. Da un primo conteggio infatti sarebbero risultati più i votanti degli iscritti. Un’automatica ammissione che qualcosa non funziona. E subito è partita la raffica di accuse e controaccuse. Rosa Calipari auspica che «la commissione di garanzia regionale, riunitasi d’urgenza, verifichi le eventuali irregolarità». Le fa eco Fernanda Gigliotti della mozione Marino: «Evidenti le violazioni nello statuto e nel regolamento congressuale dei circoli». Vannino Chiti invece invita a moderare i toni e a tener basso il tenore dello scontro: «Le polemiche seguite al caso Calabria possono fare danni anche a chi guarda a noi come alternativa di governo». Dal centrodestra arriva il commento di : «La guerra delle tessere è il fallimento annunciato».

Commenti

Grazie per il tuo commento