Il piano editoriale si chiude nel 2020

È stata presentata ieri a Roma la nuova edizione commentata delle «Opere di Dante» realizzata per il settimo centenario della morte del poeta per iniziativa del Centro Pio Rajna e in collaborazione con la Casa di Dante in Roma. L’opera, che ha avuto il patrocinio della presidenza del Consiglio e del ministero dei Beni culturali, è finanziata da fondazioni bancarie: Istituto Banco di Napoli e Fondazione Banco di Sicilia. L’impresa è monumentale e i tempi previsti serrati: otto volumi in 15 tomi, partenza quest’anno con le opere minori in latino, arrivo nel 2020 con gli Indici. Finalità del lavoro è fornire un commento aggiornato e uniforme dell’opera omnia del poeta prima del 2021, anno in cui si celebra il settimo centenario della morte. I volumi saranno editi da Salerno. Anima dell’iniziativa è Enrico Malato, dantista e direttore del Centro Pio Rajna.
I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.