Mercantile dirottato, Salvini: "Trovano pirati e mercanti di uomini. E poi processano me?"

Matteo Salvini commenta l'incriminazione per terrorismo dei tre migranti fermati a Malta dopo il dirottamento del mercantile

Mercantile dirottato, Salvini: "Trovano pirati e mercanti di uomini. E poi processano me?"

Ora che tre dei migranti che lo scorso 28 marzo hanno dirottato il mercantile El Hiblu 1 sono stati incriminati per terrorismo, forse le parole di Matteo Salvini risuoneranno nella testa di molti. Il ministro dell'Interno, infatti, ha sempre sostenuto di voler combattere l'immigrazione clandestina (e selvaggia) sia perché i trafficanti di esseri umani non devono averla vinta sia perché il rischio terrorismo è altissimo. E ora le sue preoccupazioni sono state riconosciute (e diventate realtà) anche da Malta.

L'inciminazione dei tre migranti, 15,16 e 19 anni, parla chiaro. Il rischio terrorismo è altissimo. Il dirottamento del mercantile aveva un fine specifico. E ora a commentare l'inciminazione dei tre immigranti è il ministro dell'Interno: "Tre incriminati per terrorismo (di cui due minorenni) per il mercantile dirottato a Malta qualche giorno fa. All’estero colpiscono pirati e mercanti di uomini, in Italia chiedono di processare il ministro dell’Interno per sequestro di persona. Io non mollo e sono sicuro che con La Valletta riusciremo ad instaurare un'ottima collaborazione contro scafisti e clandestini".



Commenti