"Pd in conflitto d'interessi sul plasma"

Lo pneumologo: "Quello industriale Kedrion non è gratis e non è sicuro"

Come rivelato dal Giornale il plasma dei donatori italiani guariti da Covid-19 finirà ad un'azienda privata per essere lavorato con standard industriali. Ad occuparsene sarà il colosso toscano Kedrion, di proprietà della famiglia Marcucci: Paolo è l'amministratore delegato, il fratello Andrea è capogruppo Pd al Senato.

Sulla vicenda oggi il deputato della Lega Andrea Dara presenterà un'interrogazione parlamentare al ministro della Salute Roberto Speranza, esponente di Leu. Ne abbiamo parlato con lo pneumologo di Mantova, Giuseppe De Donno, il pioniere della tecnica che ha ottenuto una guarigione del 100%, senza effetti collaterali né recrudescenze. Eppure è stato fatto fuori dalla sperimentazione, anche se si dice che entrerà nel comitato scientifico: «Il protocollo Tsunami scelto da Aifa e Istituto superiore di Sanità con capofila Pisa è il nostro Protocollo. Ma quella sperimentazione è vecchia perché doveva iniziare una Fase 2 con item differenti di studio: giovani, anziani, pazienti oncologici...».

Secondo l'ad Kedrion Paolo Marcucci, intervenuto a sorpresa al Senato, il plasma iperimmune lavorato oggi in maniera «artigianale» dai singoli centri è «costoso» e «adatto solo alla fase sperimentale». Cosa risponde?

«È in conflitto di interessi».

Marcucci sostiene anche che il plasma iperimmune industriale possa essere congelato anche per 4 anni. Il vostro?

«Se neutralizzato può durare fino a sei mesi. Se non neutralizzato, molto di più. Il vantaggio però del plasma convalescente è che costa molto meno, segue la antigenemia del virus, pertanto gli anticorpi sono più specifici. Il plasma inoltre contiene sostanze antinfiammatorie che sicuramente in futuro dimostreranno avere un peso notevole nel miglioramento clinico».

Il plasma industriale è meno pericoloso del vostro?

«Altra corbelleria. Si vuole spianare la strada ai prodotti di sintesi, verso i quali peraltro io non sono contrario. Ma ciò non vuole dire demonizzare il plasma convalescente. Gli industriali cercano profitto. Noi no. Il problema è quando il profitto collude con la scienza o con la politica. Vuol dire che il sistema ha delle pecche. Mostruose».

Quando alcuni scienziati in tv parlavano di pericolosità del plasma Avis non ha detto nulla e lei si è detto «sorpreso..»

«A dir la verità da uomo meridionale mi sono imbestialito ma al presidente nazionale Gian Pietro Briola, persona di grande serietà, ho spiegato che di fronte ai donatori dobbiamo essere uniti».

Marcucci ha sostenuto al Senato di aver fornito gratuitamente i kit di inattivazione virale alla sperimentazione del San Matteo (e quindi anche alla vostra). Se questi kit fossero a pagamento, la lavorazione del plasma che raccogliete sarebbe molto più costosa?

«No. Ma Marcucci manco ha nominato Mantova in Senato. Era distratto».

La produzione delle gammaglobuline iperimmuni industriali che Kedrion produrrà con l'israeliana Kamada sono utili?

«Se vi sarà una seconda ondata ed avremo istituito banche del plasma e magari sarà stato sintetizzato il vaccino, credo siano inutili e costose. Staremo a vedere».

Quando saranno pubblicati i risultati della sua sperimentazione su Andrology?

«Presto. Abbiamo visto che bassi livelli di testosterone correlano con la gravità di malattia. Questo dato, se confermato, potrà aprire nuovi ed importanti scenari anche nell'ambito della terapia. Sul plasma abbiamo sottomesso i dati a Jama. Siamo tutti ansiosi di sapere se verrà accettato. Ma di sicuro, in ogni modo, ha cambiato il destino del trattamento del Covid-19».

Secondo lei c'è plasma iperimmune per curare tutti?

«Secondo voi Luca Zaia è uno sprovveduto? Secondo me no».

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

vinvince

Gio, 21/05/2020 - 10:32

Il pd è sempre e per qualsiasi cosa in conflitto di interessi !!!

Ritratto di ex finiano

ex finiano

Gio, 21/05/2020 - 10:49

Ma il pd sta proprio dappertutto!

Ritratto di Giusto1910R

Giusto1910R

Gio, 21/05/2020 - 11:04

L'equazione Kedrion : Kadama = Renzi : PD non lascia alcun dubbio sulla tecnica usata per arraffare un business colossale che finirebbe nelle tasche degli amici e degli amici degli amici? Tutto sotto l'ala protettiva di Zingaretti che non ha ancora spiegato bene il "bidone mascherine". E' la solita tecnica della sinistra. Chi sono i veri proprietari e finanziatori di Kedrion e Kadama? Il business del farmaco in Italia é forse determinato esclusivamente da una gigantesca speculazione? C'é forse anche lo zampino di qualche grande "mecenate-speculatore" non italiano?

HARIES

Gio, 21/05/2020 - 11:34

Sul plasma avevo seguito la vicenda dall'inizio, poi giorni fa mi ero incuriosito del fatto che la sperimentazione ufficiale era stata assegnata a Pisa. (Pisa è anche famosa per le sue università). Ma subito mi ero posto un quesito: "Ma Pisa non è nella rossa Toscana?"... Vabbè, trascuriamo questi dettagli fantapolitici. Poi vengo a sapere che la Ditta Kedrion si trova con sede legale a Lucca etc. etc. Poi, vengo anche a sapere che un pezzo grosso di tale Ditta si chiama Andrea Marcucci (consigliere della società). Vado su Wikipedia per sapere che faccia ha questo Andrea e lo riconosco!!! Questo personaggio non è in conflitto di interessi, questo signore ha INTERESSI BELLI, COSPICUI e BUONI! E quindi anche il suo PD.

Ritratto di theRedPill

theRedPill

Gio, 21/05/2020 - 11:41

Un'altra riga sotto la parola vergogna; ormai non basta più un foglio A2...

ricciardi_massi...

Gio, 21/05/2020 - 11:57

Non capivo perché la cura al plasma che sembrava essere efficace venisse messa in disparte. Parlano tutti gli esperti del pianeta e appena apre la bocca De Donno lo massacrano. Non capivo. Ora ho capito

HARIES

Gio, 21/05/2020 - 12:13

Aggiungo anche altre informazioni: sono andato sul sito della società Kedrion. Sofisticatissimo e di impatto visivo e mediatico ad alto livello. Ho salvato tutto quello che poteva interessarmi. E naturalmente i messaggi che tale sito vuole inviare a chi si accinge a conoscere la missione di tale società, sono perfettamente aggiornati alla attuale situazione. Bene, mi auguro che chi deve controllare che tutto proceda senza problemi nell'effettivo interesse dalla popolazione, lo faccia senza remore. Nel sito c'è anche un link agli eventi live streaming, in cui vengono menzionati esperti in materia, ma mai menzionato De Donno.

CarloB56

Gio, 21/05/2020 - 12:29

Questo riesce a spiegare a qualcuno perché il PD dopo tanti anni di governo e intrallazzi vari e continui attacchi a Berlusconi sul conflitto di interessi non ha MAI approvato una legge a tal riguardo

agosvac

Gio, 21/05/2020 - 13:08

Dare una cosa così importante in mano ad un esponente del PD è pura follia: loro pensano solo ai soldi, mica alla salute degli italiani.

jaguar

Gio, 21/05/2020 - 14:05

Alquanto strano, non è mai successo che il PD sia in conflitto d'interessi.

HARIES

Gio, 21/05/2020 - 15:11

@Jaguar, vuoi mica dirci che il PD stia rivedendo le sue politiche economiche? Oppure è solo un incidente di percorso, per cui il PD non era a conoscenza del conflitto? Oppure potrebbe anche essere che in Italia esista solo quella azienda e che diversamente bisognava rivolgersi all'estero?

m50dorato

Gio, 21/05/2020 - 15:32

cioè .... niente ... Nessuno dice niente? Speranza , Conte, 5S? Onestà, onestà? Dove siete .. ... il vuoto ...