STRAGE IN MARE

Otto aguzzini senza pietà. Li hanno identificati i 312 immigrati superstiti dell'ultima tragedia del mare, costata la vita a 49 di loro, morti soffocati dalle esalazioni dei motori, nella stiva del peschereccio di 14 metri con cui volevano raggiungere l'Italia. La polizia e il Gico della Guardia di finanza di Catania hanno arrestato quattro libici e tre marocchini, di età compresa tra i 18 e i 30 anni, e un minorenne, un siriano di appena 17 anni. Non tutti i 416 migranti raccolti, invece dalla «Siem Pilot» potranno restare in Italia. Per 116 marocchini è stato emesso il provvedimento di respingimento.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti