Precari Continua la ricerca

Continua la caccia ai precari a cui offrire un posto di lavoro a tempo determinato. Solo per assicurare un insegnante di sostegno ai disabili, sono scoperti ancora mille posti. «Adesso - dice Rita Frigerio, segretaria della Cisl scuola - dovranno entrare in gioco gli iscritti delle code delle graduatorie.
Ma chi si presenterà? A Torino, ad esempio, mi riferiscono che in questo ambito le convocazioni vanno deserte. Mi pare che dal sud facciano fatica a venire al nord: preferiscono rinunciare e prendersi l'indennità di disoccupazione». Per la copertura delle altre cattedre si pensa di delegare le nomine ai presidi. «Anche qui - continua la Frigerio - si dovrà ricorrere alle code».

Commenti

Grazie per il tuo commento