Il presidente Usa guiderà il Consiglio di Sicurezza

Sarà la prima volta nella storia. Un avvenimento simbolico. Barack Obama presiederà a settembre una riunione del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite per cementare il clima di collaborazione tra Stati Uniti e Onu. Washington ha appena assunto la presidenza di turno, ma la presenza di Obama ha un doppio valore simbolico. Da una parte aiuterà a sgombrare il campo dalle polemiche scatenate dall’amministrazione Bush, spesso accusata di volere utilizzare l’Onu per sostenere strategie e politiche unilaterali. Dall’altra è di cruciale importanza perché durante la riunione si discuterà di disarmo e non proliferazione di armi nucleari, una delle tematiche che gli Stati Uniti vorrebbero vedere affrontate e risolte a livello globale.