Preso l’anarchico che scrisse «-6»

È stato identificato e denunciato per danneggiamento e oltraggio l’autore delle scritte «-6», comparse sabato scorso durante il corteo antirazzista organizzato dai collettivi milanesi a un anno dalla morte di «Abba», il giovane di colore ucciso il 14 settembre 2008 in via Zuretti per aver rubato un pacco di biscotti. Si tratta di un 23enne appartenente all’area anarchica milanese. Il suo volto, già noto alla polizia, è stato riconosciuto anche perchè lasciato scoperto mentre imbrattava i muri. Le scritte erano state realizzate alla fermata dell’autobus all’angolo tra corso Venezia e via Palestro e sul muro di uno stabile di via Senato. Dovrà rispondere di oltraggio a un corpo amministrativo dello Stato e danneggiamento.