Prezzi Ancora giù quelli all’origine

Ancora segnali di stasi per l’economia italiana. Sono quelli che arrivano dall’Istat: a luglio i prezzi alla produzione dell’industria sono calati dello 0,4% rispetto al mese precedente, e del 7,5% rispetto a luglio 2008. Si tratta della diminuzione su base annua più ampia non solo dal gennaio 2006, data di inizio della serie dei dati confrontabili, ma addirittura dal gennaio 1992. Come a dire, «da sempre». Un segnale importante, anche perché il livello dei prezzi alla produzione solitamente anticipa la tendenza dell’inflazione nei prossimi mesi. Si tratta di un nuovo calo su base mensile, spiega l’Istat, dopo i deboli segnali di ripresa registrati a maggio e giugno. Complessivamente, nei primi sette mesi dell’anno i prezzi sono calati del 4,7% (-5,3% mercato interno, -2,6% estero) rispetto allo stesso periodo del 2008. E a spingere in giù i prezzi è il comparto energetico, che complessivamente registra un calo del 23,3% rispetto ad un anno fa.

Commenti

Commenta anche tu
Grazie per il tuo commento