Processo La escort a giudizio per minacce

Un ispettore di polizia, Antonella Gallinotti, ha deposto al tribunale di Bari al processo a Patrizia D’Addario accusata di violenza e minaccia a pubblici ufficiali, calunnia e rifiuto di fornire la propria identità. I fatti risalgono al 28 febbraio e al 17 marzo 2007: la escort tentò di fare in modo che due agenti di polizia evitassero la rimozione forzata della sua auto parcheggiata in sosta vietata. In ospedale denunciò di essere stata «trattenuta fisicamente in una stanza del posto di polizia contro la sua volontà da persona sconosciuta e non in divisa».

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti