Progetto Campagna nelle classi, debutta lo psicologo anti-fumo

Nella giornata nazionale senza tabacco è stata lanciata una nuova iniziativa rivolta ai giovani. Parlando agli studenti, gli esperti dell’Istituto nazionale tumori, hanno lanciato l’idea di attrezzare le farmacie a veri e propri centri antifumo: i ragazzi che vogliono provare a smettere, da settembre potranno rivolgersi a uno psicologo che li aiuterà ad abbandonare la dipendenza dalla nicotina per una vita più sana. Tra le iniziative anti sigaretta anche «Spegni il fumo accendi la vita», la campagna promossa da Regione e Comune che sprona a smettere e a fare del bene: «Se un fumatore rinunciasse a fumare un pacchetto di 20 sigarette al giorno, con i soldi che risparmierebbe darebbe a un’intera classe di bambini africani o asiatici sei anni di scuola, cibo, vaccinazioni».

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti