Proposte Chemioterapia a casa per ridurre i costi

Chemioterapia a casa del paziente per contenere i costi del sistema e migliorare la qualità di vita, sua e della famiglia. Un esperimento pilota, condotto a Lione dal 2005 al 2007, ha dimostrato che è possibile sollevare l’ospedale da prestazioni che possono venire somministrate con sicurezza a domicilio. Non solo. Con questa misura si riducono notevolmente anche i costi sociali a carico del malato e di chi lo assiste. A proporre di seguire l’esperienza d’oltralpe è Silvio Monfardini, direttore dell Unità operativa di Medicina oncologica geriatrica della Fondazione Don Gnocchi di Milano. Nel nostro Paese quasi l’87% delle strutture ha attivo un servizio di assistenza domiciliare e il 33% dispensa medicinali per la cura dei tumori a casa. «Ma si può andare oltre - afferma Monfardini - coinvolgendo il territorio, e il medico di famiglia».

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti