Protesta I vigilantes sul Colosseo

La protesta degli operai dell’Innse ha fatto scuola. Ieri, il Colosseo è stato preso d’assedio da circa cento guardie giurate appartenenti all’istituto di vigilanza Ancr-Urbe. Queste hanno inscenato una manifestazione per protestare contro la cessione del loro ente a privati. Cessione dolorosa, visto che comporterebbe ben 300 licenziamenti. Sette di loro sono saliti su una delle arcate del monumento per esporre uno striscione con su scritto: «No alla precarietà». Sul posto, oltre alle forze dell’ordine, anche i vigili del fuoco. «Se tentate un blitz per farci scendere, quanto è vero Dio ci buttiamo», hanno fatto sapere i sette manifestanti. Due di loro, nel corso del pomeriggio, si sono sentiti poco bene, rendendo necessario l’intervento di un infermiere. Bottiglie d’acqua sono state loro recapitate con l’ausilio di una carrucola. In serata la prefettura si è detta pronta a convocare per lunedì un tavolo con tutte le parti interessate.

Commenti