Protesta La solita Cgil: «Sciopero generale il 25 giugno»

Dopo il regolare tuono - atteso all’indomani di ogni provvedimento del governo - ecco che arriva il diluvio di scioperi. Ad annunciare la mobilitazione generale è il leader della Cgil Guglielmo Epifani, fortemente critico contro la manovra economica del governo: «Il nostro obiettivo - ha spiegato Epifani alla Reuters - è fare pressione sul governo affinché modifichi un provvedimento iniquo e sbagliato». Il segretario del primo sindacato italiano, poi, ha fissato «probabilmente» per il 25 giugno la data dello sciopero generale, dicendosi «sorpreso» del fatto che le altre due principali sigle sindacali (Cisl e Uil) non abbiano aderito. Il 12 giugno è già in programma uno sciopero della Cgil che interesserà i lavoratori pubblici e della scuola. Lo sciopero generale, invece, sarà articolato su base territoriale e sarà di quattro ore.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti