Pur di restare, Nichi accetta anche l’Udc

Scende a patti con il diavolo Nichi Vendola. Anzi, con l’Udc. Pur di restare in sella, il governatore rosso della Puglia si adegua pure ai tanto lontani centristi. «Naturalmente sono sempre stato pronto», ha risposto Vendola ad Affaritaliani.it, che gli chiedeva se sia pronto a ricandidarsi alle regionali del prossimo anno.
«Bisogna costruire una grande alleanza meridionalistica che accentui il profilo riformatore dell’esperienza di governo», spiega il presidente della Regione al centro di una vera Sanitopoli. Che poi apre anche a una possibile intesa elettorale con l’Udc: «Il tema è quello che ho appena detto. Tutte le forze che considerano le politiche del governo centrale una condanna nei confronti del Sud possono arricchire il profilo riformatore della coalizione». Una botta al Partito del Sud e una a Pierferdinando Casini.

Commenti