Il questore «libera» Marassi dallo stadio

«Uno stadio decentrato e fatto con tutti i sacri crismi, non ingabbiato tra palazzi ed il carcere, migliorerebbe di molto la situazione sotto il profilo dell’ordine pubblico e quindi ci auguriamo che venga fatto»: lo ha dichiarato ieri il questore di Genova Salvatore Presenti a margine di una conferenza stampa in Provincia rispondendo ad una domanda sull’ipotesi della realizzazione di un nuovo stadio nel capoluogo ligure.
Un’esternazione, quella del questore, che riapre la polemica sullo stadio ma ricorda anche i problemi di un quartiere alle prese con pesanti «servitù» come è quello di Marassi. In questi mesi si è tornato a parlare anche dello spostamento del carcere. Se almeno una delle due strutture venisse trasferita i residenti potrebbe trarne beneficio.