Rehhagel: «Critiche? Le capirei se avessimo Messi e Ronaldo»

Bloemfontein Grecia-Nigeria, una sfida dal sapore di ultima spiaggia. Le due squadre a zero punti arrivano però da esordi diversi: africani sconfitti con onore dall’Argentina, mostrando buona compattezza; deludenti gli ellenici contro i sudcoreani, con la difesa che ha mostrato crepe piuttosto evidenti. L’allenatore dei greci, il tedesco Rehhagel, è stato criticato per il suo approccio difensivo: «Abbiamo giocato sempre allo stesso modo e abbiamo vinto. Quando ho preso la Grecia era 65ª nella classifica Fifa, siamo arrivati al 13° posto. Se un giorno dovessimo avere Ronaldo, Kakà e Messi, allora potremo giocare un altro tipo di calcio». In casa Nigeria il tecnico svedese Lagerback si dice «ottimista e confortato dalla prestazione della difesa con l’Argentina». Oggi schiererà l’ex attaccante del Lilla Odemwingie, assente al debutto.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti