Riapre a Vienna la Camera delle Meraviglie con il tesoro (restaurato) degli imperatori

L'oggetto più antico è una tavola d'avorio dell'875 d.C. Il più recente, un dipinto di Julius Victor Berger (1891). Il più prezioso, la celebre saliera d'oro realizzata in pieno Rinascimento da Benvenuto Cellini. Tutti nuovamente in mostra, dopo 10 anni di restauro, nella Kunstkammer del Kunsthistorisches Museum di Vienna. Questa Camera dell'Arte e della Curiosità, è molto più di un museo nel museo: «Le sue origini risalgono alle camere delle meraviglie asburgiche nate per ospitare gli oggetti, preziosi e bizzarri, collezionati dagli imperatori» precisa Sabine Haag, direttrice del Kunsthistorisches. Duemila manufatti sparsi in venti sale, sono le chicche dell'ultima novità viennese in fatto di cultura. Il resto sono numeri: oltre 100 musei, uno dei più grandi poli culturali del mondo (il Museums Quartier), e da marzo anche un nuovo hotel di lusso, il Palais Hansen Kempinski. Il vernissage, contemporaneo alla Kunstkammer, è una semplice coincidenza. Info: www.vienna.info, www.khm.at.

Caricamento...

Commenti

Caricamento...
Commenta anche tu
Grazie per il tuo commento