ROCK HUDSON

A colpire Tommaso Masci, del Grand Hotel di Roma, fu Rock Hudson: «Era al banco e stavo per dargli le chiavi. La moglie diceva» “Andiamo al caffè Doney” e lui: “No, andiamo in stanza” e lei “No, da Doney” e lui “No, in stanza”, fino a che perse la pazienza e le mollò un cazzotto al mento. Lei stava per cadere, ma lui la prese e la portò su. Un bellissimo uomo che all’epoca era considerato un bel maschio potente e che invece era omosessuale. Ecco perché lei non voleva andare a letto. Li avevano fatti sposare per lanciare Il gigante, il film in cui c’era anche James Dean. Era tutto combinato dalla casa produttrice».

Commenti