Roma Protesta Colosseo, scendono i sei «gladiatori»

I «gladiatori» hanno lasciato il Colosseo. Le sei guardie giurate che da venerdì erano in cima al terzo anello per protestare contro la privatizzazione del loro istituto di vigilanza, sono scesi ieri sera salutati dagli applausi e dagli evviva dei colleghi al termine di una lunga trattativa con sindacati e istituzioni. Saliti su due ambulanze, hanno raggiunto, nell’ospedale San Giovanni, Giorgio, il collega che era sceso in mattinata come segno di buona volontà per la trattativa aperta con le istituzioni. «Hanno parlato al telefono anche con il sindaco Gianni Alemanno - ha spiegato il vicesindaco di Roma Mauro Cutrufo -. La prossima settimana ci riuniremo nuovamente attorno a un tavolo con rappresentanti di palazzo Chigi per far chiarezza sulla vicenda». Dal vertice tra sindacati e istituzioni convocato ieri in prefettura, è emersa la decisione condivisa che sarà la Presidenza del consiglio a dirimere i nodi più discussi della complessa vicenda di privatizzazione. Previdenza e stabilità d’impiego i due punti chiave da chiarire. I sindacati hanno comunque deciso di mantenere il presidio ai piedi del Colosseo.

Commenti