Romeno assassinato: nel corpo ovuli di coca

Un romeno di 31 anni è stato assassinato martedì sera. Il suo corpo è stato trovato nel giardino di un condominio all’Aurelio. In un primo momento la morte sembrava essere stata causata da un malore e anche la valutazione del medico legale era orientata in questa direzione. Ma i carabinieri, insospettiti da una piccola ferita alla testa, hanno chiesto, d’accordo con il magistrato di turno, che sul corpo del romeno fosse effettuata l’autopsia. Ieri pomeriggio l’esame ha fornito un doppia informazione ai militari: la vittima aveva il cranio fracassato da due fratture, provocate da colpi violenti e nel suo stomaco sono stati trovati una trentina di ovuli di coca. Gli agenti hanno avviato un’indagine per chiarire la dinamica. La direzione degli accertamenti sarebbe orientata nel mondo del traffico della droga.
I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.