Sanremo In cella l’aggressore del frate nel nome di Allah

È stato convalidato l’arresto di Ben Nasser Ayoub, il 19enne tunisino che sabato scorso al grido di «Allah è grande» ha aggredito padre Riccardo, frate cappuccino di Sanremo, colpendolo con un coccio di bottiglia alla testa e poi infierendo con calci e pugni. Il giovane, identificato e fermato domenica sera dagli agenti del Commissariato di Sanremo grazie alla testimonianza della vittima ed alle immagini riprese da alcune telecamere, era già stato arrestato venti giorni fa per traffico di stupefacenti.