Scaroni: investiremo 13 miliardi in Uganda

«Con le recenti operazioni in Congo e Uganda siamo diventati il primo gruppo del continente, grazie ad un approccio negoziale basato sul lavoro comune con i governi». Lo ha detto l’ad Eni, Paolo Scaroni, in un’intervista. In Uganda Eni ha offerto un piano di investimenti da 13 miliardi di dollari nell’ambito dell’accordo con Heritage Oil per assumere il controllo dei più ricchi giacimenti del Paese e della costruzione di una raffineria. Nel settore Gas&Power, che azionisti come Knight e Vinke vorrebbero scorporare, Scaroni ha spiegato che l’attività di trading non sarà venduta, perchè «consente di avere relazioni privilegiate con Russia, Algeria, Egitto e Libia».
I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.