Sciolsero donna nell’acido: scarcerati senza sentenza

Ripartirà da zero il processo per l’omicidio di Lea Garofalo, la collaboratrice di giustizia sciolta nell’acido nel Milanese. E gli accusati rischiano di essere scarcerati per decorrenza dei termini. Tutto ciò perchè Filippo Grisolia, il presidente della Corte d’Assise di Milano, davanti alla quale, dallo scorso giugno, si sta celebrando il dibattimento, presto traslocherà a Roma: è stato, infatti, nominato capo di Gabinetto dal neo ministro della Giustizia

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti