Scoperti a Bagdad altri 24 cadaveri

Bagdad. Mentre continuano a non produrre risultati i negoziati per la formazione del nuovo governo in Irak, a Bagdad i massacri non si fermano: ieri mattina la macabra scoperta di altri 24 cadaveri in tre quartieri sunniti, mentre in serata presso Baquba cinque civili hanno perso la vita nell'attacco armato di un gruppo di ignoti miliziani contro la loro auto, e tre autobombe esplose in un mercato della capitale hanno provocato sei feriti.
Le 24 salme trovate a Bagdad appartenevano a uomini di età compresa tra i 25 e i 35 anni, tutti freddati con un colpo alla testa e con le mani legate dietro la schiena e in alcuni casi con segni di tortura. I ritrovamenti hanno fatto nuovamente parlare di «squadroni della morte» e di misteriose «unità speciali» irachene.

Commenti

Commenta anche tu
Grazie per il tuo commento