Se il kamikaze è un napoletano stanco della frenesia quotidiana

Da questa sera (e fino all’11 ottobre) il teatro Argot Studio (a Trastevere) ospiterà l’allestimento della pièce Kamikaze Napoletano. Lo spettacolo è scritto da Arcangelo Iannace. A firmare la regia è Francesco Frangipane. Il protagonista è Rosario, un «kamikaze napoletano» pronto per il suo ultimo viaggio. Un uomo solo che traccia le tappe della sua vita attraverso un percorso dritto alla morte. Tappe di una vita comune, tipiche di una comune famiglia cattolica di una comune provincia meridionale. Ma con un incontro fondamentale, quello con Adib/Mario, un uomo con un’altra cultura che lo aiuterà a trovare quel motivo più grande per concludere da eroe la sua anonima vita.

Commenti

Grazie per il tuo commento