Sequana frenata da Aw

Sequana Capital l'ex Worms Holding francese di Ifil, ha chiuso il semestre con un utile netto di 73,5 milioni in calo rispetto ai 112,7 dell'anno prima a causa dei risultati di Arjo Wiggins. Tutte le filiali del gruppo hanno infatti migliorato i loro risultati ad eccezione della filiale carte speciali penalizzata dalle difficoltà del mercato della carta. Sequana Capital prevede che i risultati A W continueranno a pesare sui suoi conti anche nel secondo semestre mentre le altri filiali Antalis e Sgs dovrebbero continuare a migliorarli.
I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.