La sfida a Tursi ricomincia da zero Si ritirano tutti

Tutti la vogliono, nessuno la piglia. La candidatura del centrodestra alla carica di sindaco è come la storia della bella di Torriglia. Tanti pretendenti ma nessuno che riesca ad imporsi come nome univoco. Così, mentre tra i nostri lettori si moltiplica l’entusiasmo (e parallelamente si moltiplicano i tagliandi in redazione) del sondaggio- gioco promosso dal Giornale, nella realtà dei fatti ci sono i passi avanti e quelli indietro. Chi dice «corro» e poi non corre. Chi dice «non corro» ma sotto, sotto lavora per correre.
E se, ieri mattina, ad Enrico Musso sembravano affiancarsi due sfidanti interni pronti a contedergli la candidatura, ieri sera il Pdl rimaneva senza nessun nome in rosa. Dopo che erano emerse le volontà di Pierluigi Vinai e Matteo Rosso di correre per la poltrona più alta di palazzo Tursi, i due (...)

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti