Sgarbi finisce sotto scorta e denuncia Grillo: «Ispira le minacce contro di me»

Vittorio Sgarbi finisce sotto scorta e accusa Beppe Grillo. Il sindaco di Salemi ha ricevuto diverse minacce e il ministero dell’Interno gli ha assegnato la tutela. È lo stesso critico a chiamare in causa il comico, annunciando di averlo denunciato per istigazione a delinquere. «Tra le telefonate anonime che ho ricevuto - spiega - alcune sono ispirate al blog di Grillo». Sembra infatti che il sito abbia riportato la notizia secondo la quale Sgarbi avrebbe fatto allontanare dalla polizia alcuni provocatori durante i suoi comizi. La notizia sarebbe falsa, ma avrebbe ispirato le minacce e le intimidazioni contro il sindaco di Salemi.
Altri guai per Grillo arrivano dal Dipartimento politiche antidroga della presidenza del Consiglio, che ha segnalato alla Procura l’intervento del comico a favore della marijuana libera. Il dipartimento chiede di valutare se il messaggio di Grillo non costituisca i reati di istigazione e proselitismo e induzione all’uso di droghe.

Commenti