Si dimette il cda A novembre l’assemblea dei soci

Si dimette il cda di Risanamento. «Al fine di favorire la discontinuità aziendale - si legge in una nota - gli amministratori in carica hanno rassegnato le dimissioni». Le dimissioni avranno effetto dalla costituzione del nuovo consiglio, per la cui nomina è stata convocata l’assemblea dei soci il 16 novembre (il 30 novembre in seconda convocazione). Sembra intanto allontanarsi la richiesta di rimborso anticipato del bond Risanamento, in scadenza nel 2014. È scattata infatti ieri la finestra, per i possessori, per richiedere la restituzione del capitale prima dei termini. A quanto risulta nessuna richiesta è giunta e prevale l’opinione che non arriverà neanche nei prossimi giorni.

Commenti