Si lancia nel vuoto per scappare Ladro all’ospedale

Lui è stato arrestato per furto ed è finito al San Paolo dove ne avrà per 45 giorni, pieno di fratture e lussazioni com’è; decisamente meglio è andata invece al suo complice, che è riuscito a scappare. Stiamo parlando di due ladri colombiani. Che, giovedì mattina, dopo il furto all’ottavo piano in un appartamento di via Biancospini (Giambellino) hanno tentato la fuga scalando lo stabile. Arrivati al terzo piano, però, i balordi sono stati notati da un uomo e una donna che abitano lì e che hanno tentato di bloccarli a gran voce, mentre chiamavano la polizia. Forse per paura, allora, i sudamericani non hanno esitato a lanciarsi nel vuoto. E mentre uno di loro, dopo il «volo», è riuscito a rialzarsi e a scappare, l’altro è rimasto a terra, incapace di muoversi per il dolore. In manette, in ospedale, è finito Alexander G.G., 38 anni, irregolare: nel suo marsupio la polizia ha ritrovato parte della refurtiva dell’appartamento «alleggerito».

Commenti

Commenta anche tu
Grazie per il tuo commento