Silvio al rogo, dossier incendiario dai pm

A sinistra, si sa, soffrono di nostalgia canaglia. Il governo Berlusconi è stato sostituito dal più «nuovo» governo Monti, ma a Ozzano Emilia devono aver preso tutto molto alla lettera e hanno pensato bene (o male) di bruciare, per così dire in effigie, l’ex premier, come ha già scritto il Giornale. Per il rogo del «vecchione» (pupazzo che rappresenta il vecchio anno e che viene carbonizzato per salutare quello in arrivo) hanno costruito un fantoccio con il volto di Silvio Berlusconi (bandana compresa), anche se il sindaco del paese reggiano ha cercato di minimizzare la vicenda. Ma la novità è che la Procura ha deciso di aprire un fascicolo dopo l’esposto dei consiglieri comunali Pdl di Ozzano Emilia per «istigazione alla violenza». Ci sarà un giudice a Reggio Emilia che farà chiarezza sull’accaduto?

Commenti