Società vendute con maxi plusvalenza

Omnia Network, sospesa dagli scambi dal 17 aprile, sta per convocare un consiglio di amministrazione «a breve» per deliberare in merito all’aumento di capitale da 12 milioni di euro riservato agli investitori di Camelot. Intanto la Consob ha chiesto chiarezza sulle perizie realizzate nella valutazione delle società cedute. Omnia Network ha rivelato che il perito ha attribuito a Omnia Service Center (ceduta a 20 milioni) un valore di 7,6 milioni, a Omnia Group Service (ceduta a 7 milioni) un valore di 10mila euro mentre a Vox2Web (venduta per 2 milioni) addirittura una valutazione negativa: -1,35 milioni. I valori rappresentano un quinto dei 29 milioni pattuiti. Così Omnia Network si è sbarazzata dei dipendenti dei call center, dimezzando l’indebitamento con plusvalenza.
I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.