Solinas in viaggio autobiografico tra i quattro angoli del mondo

Vagamondo: è questo il titolo dell’ultimo libro del giornalista Stenio Solinas, storico inviato del Giornale, presentato oggi alla libreria di via Senato con interventi di Ettore Mo, Stefano Zecchi, Erica Arosio e Roberto Zagaglia, coordinati da Luciana Baldrighi.
Raccolta di racconti di viaggio, paesaggi, luoghi, incontri e snobismi, come recita il sottotitolo, Vagamondo vuol essere anche un’autobiografia esistenziale e intellettuale. Ciò che lo guida è un’idea di eccentricità e di diversità rispetto a quanto ci circonda: che si tratti dell’ultima colonia del XX secolo, Gibilterra, del medioevo meccanizzato che ha in Afghanistan il suo luogo deputato, dell’irrisolta questione curda o dei tristi tropici cubani, è sempre questo elemento di unicità a contraddistinguere la visione del libro. Vagamondo. Viaggi e paesaggi, luoghi e incontri, miti e snobismi. Edizioni Settecolori, 548 pagine.
I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.