La sorpresa è Floccari La delusione Zarate

Una stagione vissuta pericolosamente: l’ottimo inizio (forse illusorio) con la Supercoppa vinta a Pechino in agosto contro l’Inter, un campionato di sofferenza terminato con una salvezza anticipata, una breve esperienza europea con più ombre che luci e una Coppa Italia finita troppo presto. Ecco il pagellone stagionale della Lazio (presenze totali fra campionato, Coppa Italia ed Europa League, 49 partite).
MUSLERA 7 (43 presenze, 48 gol subiti): Parate importanti - vedi Supercoppa - e qualche errore, ma in generale fra i migliori.
BIAVA 6 (13 pres.): Arriva a gennaio e garantisce esperienza.
CRIBARI 5 (18 pres.): Inizio terribile di stagione, poi la cessione al Siena.
DIAKITÈ 6 (28 pres.): Se limitasse la sua irruenza, avrebbe tutti i numeri per essere un grande difensore.
DIAS 6.5 (12 pres., 2 gol): Una delle rivelazioni. Inizio difficile, poi diventa protagonista acclamato. (...)

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti