IL CASOWolfe lo incoronò re dei radical chic

Fine anni '60. Il direttore d'orchestra Leonard Bernstein organizza un cocktail nel corso del quale la ricca borghesia bianca raccoglie fondi per l'organizzazione estremista delle Black Panther. La location è la sua lussuosa abitazione a Park Avenue, New York. Il cronista Tom Wolfe prende appunti. Ne esce un libro bellissimo: «Radical Chic. Il fascino irresistibile dei rivoluzionari da salotto».

Commenti