Morto l'attore e regista Nicola RondolinoAveva 44 anni

Si sono svolti ieri mattina a Torino, nella chiesa del Sacro Cuore di Gesù, i funerali di Nicola Rondolino, 44 anni, stroncato domenica da un infarto nella sua abitazione torinese. Figlio del critico Gianni e fratello di Fabrizio, giornalista e autore tv, è stato attore e regista e ha lavorato alungo sul set. È stato assistente alla regia di pellicole come La seconda volta di Mimmo Calopresti, Libero burro di Sergio Castellitto e di altre pellicole di Mazzacurati, Calogero, Tavarelli, prima di esordire alla regia con il corto Chiuso per lutto. Il suo primo film è il poliziesco Tre punto sei, presentato in numerosi festival internazionali. Per 4 anni ha lavorato al Torino Film Festival, selezionando film e curando la sezione dedicata al cinema giapponese.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.