POLEMICHE SULLA CROISETTEOzon si gioca la Palma d'oro: «Le donne? Sognano di prostituirsi»

Bufera su Francois Ozon (nella foto), il regista di «Jeune e Jolie», film in concorso a Cannes su una minorenne che si prostituisce: in un'intervista all'«Hollywood Reporter» ha detto che «fare la prostituta è una fantasia di molte donne». «Una provocazione che è stata manipolata e fraintesa», ha twittato il regista francese dopo l'ondata di polemiche che lo ha investito, «non volevo parlare delle donne in generale, mi riferivo solo ai personaggi del mio film». Ozon era finito nel mirino di centinaia di donne infuriate, che sui social network lo hanno accusano di «maschilismo», «psicologia spicciola» e «luoghi comuni». Durissima la portavoce del Partito socialista francese, Laurence Rossignol: «Nella sua testa saremmo tutte puttane, Signor Ozon, potrebbe evitare di attribuircele?». Ozon aveva anche detto: «Non vuol dire che lo facciano, ma essere pagate per una relazione sessuale è qualcosa di presente nella sessualità femminile».

Commenti

Commenta anche tu
Grazie per il tuo commento