Raffinatissmo Scarlatti

Odhecaton, le «cento canzoni», prima raccolta stampata (Harmonicae Mucices Odhecaton) da Ottaviano Petrucci (Venezia, 1501), è il nome di un gruppo di 15 cantori, diretti da Paolo Da Col, che riportano alla luce la Missa Defunctorum di Alessandro Scarlatti (1660-1725). Nel palermitano Scarlatti senior la pienezza polifonica di ascendenza tardo rinascimentale si innesta nel barocco, attraverso torture espressive e cromatismi dolorosi. Una produzione raffinatissima: dal luogo della registrazione (Oratorio degli Angeli custodi, Lucca) alle note di accompagnamento (Luca della Libera), alla copertina, raffigurante Cristo sorretto dagli angeli, dell'istriano Francesco Trevisani, come Scarlatti, arcade, protetto dal munifico cardinale Pietro Ottoboni.

Caricamento...

Commenti

Caricamento...
Commenta anche tu
Grazie per il tuo commento